Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Senza categoria
Uccelli

Il profumo di vacanze si sente già nell’aria: sarà il sole che diventa ogni giorno più caldo, sarà che la stanchezza si fa sentire dopo tanti mesi di lavoro, sarà che tutti iniziano a esternare un’irrefrenabile voglia di chiudere con la routine cittadina per concedersi, assieme al loro fedele quattrozampe, un periodo di sacrosanto riposo e divertimento… Saranno tutte queste cose messe insieme, e forse anche qualcosa di più, ma sta di fatto che è davvero venuto il momento di vivere l’estate al meglio. Che poi, per chi ha un’attività nel mondo dei pet, è anche il momento ideale per sfruttare commercialmente la dilagante voglia di ferie: prima di tirare giù la saracinesca e partire, c’è ancora tempo per fare buoni affari. Come? Per esempio facendo tesoro dei consigli di Legambiente…
Proprio sul sito dell’associazione ambientalista senza fini di lucro è stato recentemente pubblicato un dossier interamente dedicato agli animali in città, anche se dire “in città” è riduttivo; sarebbe più corretto dire “agli animali che vivono in famiglia” e che, con il loro compagno umano, condividono tutto, ferie comprese. Un argomento, questo, che non smette mai di essere di attualità, come dimostra anche il redazionale che pubblichiamo a pagina 48, ricco di consigli pratici su cosa fare, e non fare, quando si parte per le ferie con un cane o un gatto.
Ma torniamo al dossier di Legambiente. Bastano pochi minuti per leggerlo (per farlo basta cliccare su www.legambiente.it/contenuti/dossier/animaliin-citta-2016): scoprirete che c’è un intero, nutrito capitolo dedicato alle vacanze in compagnia dei tanto amati quattrozampe. Ma attenzione: non si parla solo dei documenti necessari per affrontare un viaggio all’estero (parliamo del Pet Passport reso indispensabile dal Regolamento CE 517/2013 e del Libretto sanitario rilasciato dai Servizi veterinari delle Asl di competenza territoriale), ma anche di utili consigli pratici come quello di evitare di dare del cibo agli animali subito prima della partenza, o di munirli di medaglietta perché siano riconosciuti più facilmente in caso di smarrimento, o di come attrezzarsi perché non soffrano durante i lunghi trasferimenti.
Tutto qui? No, naturalmente. Dove il dossier di Legambiente può dare una mano a far sbocciare nuovi affari estivi al petshop è quando dedica interi paragrafi a ciò di cui il proprietario di un animale deve assolutamente munirsi se vuole viaggiare con il suo fedele amico in auto, in treno, in aereo e in traghetto senza incorrere nelle sanzioni di legge. Già, perché se si tratta di attrezzature “indispensabili” vuol dire che ogni proprietario dovrà comprarle se vuole davvero dividere la vacanza con il quattrozampe di casa.
E allora… rimbocchiamoci le maniche, mettiamo gli occhiali se servono e leggiamo attentamente i consigli di Legambiente. Molte cose le sappiamo già, è ovvio, ma per tante altre una rinfrescatina non farà male, mentre per altre ancora è forse il caso di aggiornarsi. Il primo vantaggio che ne trarremo sarà che, quando un cliente entrerà in negozio con mille dubbi su quello che deve fare per affrontare una vacanza senza problemi con Fido o con Micio, faremo un figurone: saremo pronti a dare tutte le risposte professionalmente più accurate, ci dimostreremo aggiornati e informati anche sulle più recenti disposizioni legislative, sapremo fornire suggerimenti pratici e consigli utili senza neppure dare l’impressione di voler vendere qualcosa.
E se poi decidessimo anche di stampare qualche copia del dossier per regalarla ai clienti, o anche solo perché possano consultarlo all’interno del petshop, faremmo una mossa vincente in più: di sicuro tanta disponibilità sarà graditissima a chi frequenta il negozio, e a noi sarà costata veramente poco.
Oltretutto, la pubblicazione di Legambiente può essere vissuta anche come un utile strumento per verificare che il punto vendita sia fornito di tutto quello che può servire alla clientela per andare in vacanza con i loro animali: trasportini a norma in varie misure, reti per auto, accessori per dissetare o alimentare agevolmente i quattrozampe anche nelle non sempre facili situazioni itineranti, e poi guinzagli, pettorine, museruole, medagliette…
Controllare di avere a disposizione tutto quello che un cliente può chiedere per un’estate da sogno non disturba di certo, anzi: nel peggiore dei casi può solo agevolare gli acquisti d’impulso.
Insomma: questa volta Legambiente ci da davvero una mano a essere ancora più professionali, più aggiornati, più disponibili nei confronti della clientela.
Perché non approfittarne?

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.