Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Uccelli
Tag

uccelli

Browsing

 

I pappagalli domestici possono essere venduti già svezzati o ancora da svezzare. Spesso si sente dire o si legge, specie sul web, che sia sbagliato acquistare pappagalli ancora da svezzare e che chi li vende in queste condizioni pecchi di irresponsabilità. In realtà, per il pappagallo non cambia assolutamente nulla se a fornirgli l’alimento è l’allevatore o il nuovo proprietario, a patto che quest’ultimo sia ben informato e lo sappia fare nel modo corretto. E questo è il punto: bisogna assolutamente che chi acquista volatili ancora da svezzare sappia bene cosa fare, sia ben informato o si appoggi a esperti. Farlo con superficialità e approssimazione – anche se non intenzionalmente – può portare a conseguenze disastrose e addirittura alla morte del soggetto, prima che il proprietario possa rendersene conto.

Le penne degli uccelli forniscono calore agli animali aumentando il grado di isolamento termico (così come il pelo per i mammiferi o l’indumento per l’uomo). Inoltre possono dare spinta e sostegno (portanza) che consentono il volo. Sono strutture molto antiche, già presenti in molte specie di dinosauri (ne sono state ritrovate tracce fossili), compreso forse il noto tirannosauro (Tyrranosaurus rex). Le più recenti scoperte hanno infatti rivelato che questo antico rettile aveva sì il corpo coperto di squame, ma che i suoi progenitori possedevano certamente un piumaggio che probabilmente il T. rex ha perso nel corso dell’evoluzione, come grossi mammiferi quali l’elefante e l’ippopotamo. Forse erano rimaste solo poche penne sul dorso, ma questa teoria non è ancora certa.

Il crescente numero di costruzioni, le dimensioni sempre più piccole dei giardini, le monocolture e i pesticidi rendono sempre più difficile la vita degli uccellini in libertà. L’offerta alimentare che trovano in natura si riduce continuamente e molti tipi di uccelli sono sempre più rari. Per questa ragione, in base alle recenti informazioni scientifiche, andrebbero alimentati regolarmente durante tutto l’anno.