Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Uccelli
Tag

uccelli

Browsing

Il canarino selvatico (Serinus canarius) e tutte le razze domestiche che da lui discendono, hanno per natura un canto articolato che si esprime con diverse melodie che sono istintive: i maschi, soprattutto durante la stagione degli amori, fanno sentire la propria voce per conquistare i favori delle femmine, alcuni con maggiore maestria di altri. Fu proprio per queste abilità canore che il canarino selvatico fu catturato e allevato in gabbia e quando gli allevatori europei si resero conto che ogni singolo cantore aveva caratteristiche leggermente diverse dagli altri, si iniziò a selezionare una razza specifica da canto, senza tenere conto del suo aspetto fisico e del colore, ma solo delle sue inclinazioni canore. Questa razza, ancor oggi una delle razze da canto più diffuse è l’Harz. Comprendendo che non si poteva insegnare il canto se non attraverso l’emulazione, si utilizzarono maschi adulti con caratteristiche di canto specifiche per trasmetterle ai maschi giovani. Nel caso dell’Harz la tipicità del canto è che avviene a becco chiuso ed ha un suono profondo e rullato. Altre razze da canto con caratteristiche diverse vennero poi selezionate in anni successivi, ed oggi Malinois e Timbrado sono altre razze da canto molto diffuse.

L’ara dalle ali verdi, Ara chloroptera o chloropterus (G.R. Gray, 1859), è un pappagallo di grossa taglia, l’ara più grande dopo l’ara giacinto. Se allevata a mano, è capace di un fortissimo legame con l’uomo. Di carattere tranquillo, cresciuta in casa non è particolarmente rumorosa durante la giornata; tuttavia quando si sveglia e quando sta per andare a dormire emette schiamazzi anche piuttosto molesti, essendo dotata di una voce sgraziata e forte.

Dolce Forno presenta quattro formule di imbecco a mano e un alimento completo per lorichetti; tutti sviluppati direttamente dagli allevatori per gli allevatori di piccoli uccelli, pappagalli, lori e lorichetti. Prodotti a base di uova e proteine vegetali di alto valore, forniscono una bilanciata varietà di proteine specifiche per ogni tipologia di uccello. Le formule sono complete di tutti gli elementi nutrizionali come vitamine, minerali, oligoelementi e aminoacidi che favoriscono il buon funzionamento del sistema immunitario e della flora intestinale. Soprattutto grazie alla omogeneità della miscela garantiscono la crescita e lo sviluppo dei giovani uccellini.

TROVA IL NEGOZIO PIU' VICINO A TE

MANITOBA SRL
www.manitobasrl.com, info@manitobasrl.com

 

 

African Gold è il nuovo alimento della linea Raff per pappagalli africani, cenerini, pappagalli del Senegal, pappagalli di Meyer, pappagalli di jardine. La sua ricca formula (con il 14% di frutta e noci) composta da semi, cereali e frutta disidratata come uva sultanina, ananas, fichi, banana, papaya, cocco, mango e noci, è ideale per soddisfare pienamente i fabbisogni nutrizionali dei piccoli volatili. Nel pratico ed efficiente nuovo sacchetto da 1 kg, African Gold è confezionato in atmosfera modificata per una migliore conservazione della freschezza e fragranza del prodotto.

TROVA IL NEGOZIO PIU' VICINO A TE

VALPET SRL
www.valpet.it, servizio.clienti@valpet.it

 

Raggio di Sole® Indigena Fly è la completa e innovativa linea, nata dalla ricerca Cargill®, dedicata all’ornitologia professionale e amatoriale.
Questa nuova linea con erbe aromatiche include cinque innovativi misti ideali per cardellini, lucherini, ciuffolotti, verdoni, crocieri, frosoni, zigoli, fringuelli, peppole e altri uccelli indigeni.

 

I pappagalli domestici possono essere venduti già svezzati o ancora da svezzare. Spesso si sente dire o si legge, specie sul web, che sia sbagliato acquistare pappagalli ancora da svezzare e che chi li vende in queste condizioni pecchi di irresponsabilità. In realtà, per il pappagallo non cambia assolutamente nulla se a fornirgli l’alimento è l’allevatore o il nuovo proprietario, a patto che quest’ultimo sia ben informato e lo sappia fare nel modo corretto. E questo è il punto: bisogna assolutamente che chi acquista volatili ancora da svezzare sappia bene cosa fare, sia ben informato o si appoggi a esperti. Farlo con superficialità e approssimazione – anche se non intenzionalmente – può portare a conseguenze disastrose e addirittura alla morte del soggetto, prima che il proprietario possa rendersene conto.