Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Post Type Selectors
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Senza categoria
Uccelli
Tag

pesci & co

Browsing

Negli ultimi mesi i ricercatori Prodac International si sono concentrati sia nello sviluppo di nuovi prodotti sia nel miglioramento di quelli già presenti ed affermati. Prodac International, infatti, mette sempre al centro del suo business noi: acquariofili appassionati, che per natura oltre a prenderci cura dei pesci e delle piante ospiti nell’acquario siamo anche molto attenti alle conseguenze del consumo e allo smaltimento delle confezioni, cercando di limitare al massimo l’impatto sull’ambiente.

Il genere Alternanthera ha una storia scientifica a dir poco insolita: lo istituì nel 1775 con una descrizione postuma ritrovata fra le carte del viaggiatore e naturalista svedese Peter Forsskål, morto di peste dodici anni prima, non ancora trentenne. Il giovane Peter, quindi, tornò in un certo senso a vivere grazie a una pianta da lui scoperta appena diciottenne.

Con 6-7 cm di lunghezza massima, Mikrogeophagus ramirezi si può a ragione classificare tra i “ciclidi nani”, anche se certe abnormi varietà selezionate in Estremo Oriente sfiorano i 10 cm. In Italia, dove è senza dubbio il Ciclide più popolare dopo Discus e scalare, viene importato soprattutto da Singapore e dall’Europa orientale (Repubblica Ceca, Slovacchia e Polonia soprattutto).

Sul piano generale il discorso sul filtro (o impianto di depurazione che lo si voglia definire) è sempre lo stesso, sia che ci si occupi di un comune acquario domestico sia di un laghetto da giardino. L’obiettivo è eliminare in qualche modo le impurità dall’acqua o comunque evitare che provochino danni ai pesci e alle piante.

Tra i pesci da acquario più amati, lo Scalare è anche – insieme al Discus – il Ciclide più comune nelle nostre vasche. Tanta popolarità, però, porta con sé un proliferare di luoghi comuni che fanno sì che anche un pesce sul quale si è convinti di sapere tutto in realtà si riveli in buona parte misconosciuto.