Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Uccelli
Tag

cani e gatti

Browsing

La specifica attitudine del cane a nutrirsi prevalentemente di carne porta a formulare una linea a basso contenuto di cereali

Exclusion Ancestral è una linea di alimenti completi e bilanciati con elevato apporto di ingredienti animali disidratati, a basso contenuto di cereali, senza glutine e senza antiossidanti chimici.

La sua formula è nata sulla base delle ricerche dell’azienda Dorado, che hanno dimostrato che il cane possiede il 99,8% del DNA del lupo. Lo confermano i denti da predatore con capacità di masticazione, strappo e taglio, le straordinarie capacità olfattive e uditive e il tratto digestivo adatto a mangiare grandi quantità di carne. Da qui deriva anche la specifica attitudine del cane a nutrirsi prevalentemente con carne.

Dall’1 al 31 ottobre 2018 sarà in vendita in tutti gli store Maxi Zoo il Braccialetto dell’Amicizia: con il suo acquisto si potrà sostenere il WWF Italia in questa importante iniziativa.

Maxi Zoo e WWF Italia (World Wildlife Fund), la più grande organizzazione mondiale per la conservazione di natura, habitat e specie in pericolo, annunciano la campagna di raccolta fondi “Insieme per gli animali” a supporto delle attività che il WWF Italia svolge per la salvaguardia delle tartarughe Caretta caretta che popolano il Mar Mediterraneo.

I dati di Trovaprezzi.it confermano quanto gli italiani siano attenti ai propri amici a quattro zampe spendendo mediamente 50-100 € al mese per soddisfare le loro necessità. Lo scorso 4 ottobre è stata la Giornata Internazionale dedicata agli animali: in Italia il numero di quelli domestici ha ormai pareggiato quello degli abitanti.

Da una decina di anni i consumi dei prodotti Bio “human food” crescono a doppia cifra, in controtendenza con il resto del mercato alimentare, inserendosi in un contesto generale di maturata attenzione, da parte dei consumatori, verso le tematiche dell’ecosostenibilità. Data la sempre più forte tendenza all’umanizzazione degli animali da compagnia, i dati sulla scelta di consumo Bio “umano” si riflettono anche sul pet food, una categoria che valeva già nel 2016 il 10% del totale fatturato nuovi prodotti (fonte: IRI).

Le tanto agognate vacanze possono spesso trasformarsi in un dilemma quando si tratta di decidere come gestire il proprio animale domestico, a tutti gli effetti un membro della famiglia. Affidarlo alle cure di amici, parenti o strutture specializzate è spesso un’opzione che viene immediatamente scartata, ma che poi torna alla ribalta quando la ricerca di una meta e di un alloggio adatti ad accogliere il compagno a quattro zampe diventa un’ardua impresa. Il motore di ricerca viaggi momondo.it ha analizzato i propri dati per scoprire quali sono le città italiane con il maggior numero di sistemazioni pet-friendly dove trascorrere tutti insieme una vacanza indimenticabile.