Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Senza categoria
Uccelli

Tutti i cani possiedono un istinto naturale al gioco che, in natura, è un elemento fondamentale per la formazione del loro carattere. Ecco perché costituisce un’attività molto importante sia nelle prime fasi di sviluppo che nell’età adulta quando, se le condizioni fisiche lo permettono, rappresenta un buon metodo per prevenire il declino cognitivo legato all’età.La propensione al gioco compare già intorno alla terza settimana di vita: interagendo con i fratellini il cucciolo apprende, ad esempio, fino a che punto può stringere il proprio morso e, contestualmente, impara a gestire il suo autocontrollo. Anche negli adulti il gioco riveste un ruolo rilevante: attraverso di esso il cane continua infatti a mettere a punto strategie e tecniche che potrebbero rivelarsi utili al momento opportuno. Ma ciò che è più importante è che, giocando, l’animale svolge un’attività piacevole e automotivante che lo porta a stabilire un contatto fisico privo di conseguenze negative e spiacevoli con i suoi simili e, al contempo, a migliorare le sue capacità di adattamento ai nuovi ambienti e la socializzazione sia verso altri cani che verso l’uomo, prevenendo così diversi problemi comportamentali.

Il passatempo più bello

Durante il gioco il cane si rilassa. Questo è il momento ideale per stabilire un rapporto di fiducia e di complicità, tanto da instaurare una coesione sociale uomo/cane che consente al proprietario di far apprendere all’amico a quattro zampe utili comportamenti. Se per intrattenere il cane si vogliono utilizzare degli oggetti, è fondamentale che siano giocattoli a lui destinati e che se ne cambi spesso la tipologia. Abituarlo a giocattoli improvvisati, come vestiti o scarpe vecchie, può confondergli le idee portandolo ad addentare in futuro i nostri indumenti. Importante è anche non lasciare tutti i giochi sempre a disposizione, ma al contrario selezionarne due o tre per volta e variarli ogni settimana. In questo modo il cane non perderà l’interesse verso i giochi e continuerà a divertirsi, sfruttandoli per aumentare le proprie esperienze e per migliorare lo sviluppo cognitivo.
Per assolvere a tutte queste funzioni Nerf, brand già presente sul mercato dei giocattoli per bambini, ha creato la linea Nerf Dog che comprende giochi in gomma e TPR (gomma con elevata elasticità e robustezza), palline di diverse dimensioni, giochi galleggianti e non, anelli in gomma ultraresistente studiati apposta per il tugging (tipico passatempo adatto a quei cani che adorano “strattonare” un oggetto trattenuto dal loro padrone) e feeder (giochi porta-crocchette) in gomma. Un’assoluta novità è rappresentata dal Nerf Dog Blaster, l’esclusivo fucile sparapalline. Basta inserire la palla da tennis, caricare il fucile, prendere la mira e tirare il grilletto. Grazie alla nuova azione meccanica, totalmente sicura, Nerf Dog Blaster lancerà la palla a oltre 15 metri di distanza. Quando il cane, rincorrendola, la riporterà a noi, basterà appoggiare la canna del Nerf Dog Blaster sulla pallina, ricaricare e… eccoci pronti per un nuovo lancio.

ALPI SERVICE SRL
www.alpiservice.com, info@alpiservice.com

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.