Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Senza categoria
Uccelli

L’Organizzazione Mondiale della Sanità e il nostro Ministero della Salute confermano che al momento non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, in particolare cani e gatti, abbiano contratto l’infezione o possano diffonderla.

OMS e Ministero della Sanità ricordano però di lavarsi le mani con acqua e sapone, o con soluzioni alcoliche, dopo il contatto con gli animali e di fare attenzione a non portarsi le mani alla bocca e agli occhi, non tanto per il rischio di contagio da Covid-19, ma per proteggersi dai batteri in generale.

Per godere dei molti benefici fisici ed emotivi della convivenza tra animali e persone senza rinunciare alla propria sicurezza, soprattutto in queste giornate in casa durante le quali è possibile prendersi particolare cura dei propri amici a quattro zampe, il team di specialisti di Ultima Petfood, marchio del gruppo Affinity esperto nell’alimentazione di cani e gatti, fornisce alcuni consigli.

Per i cani…

La regola di base dell’igiene del cane è spazzolarlo quotidianamente (soprattutto se ha il pelo lungo) e fargli il bagno regolarmente. La spazzolatura rimuove i peli morti, i nodi e lo sporco e aiuta a mantenere una corretta traspirazione della pelle.

Per il bagno, è importante utilizzare sempre uno shampoo speciale per cani e di aggiungere un prodotto antiparassitario, soprattutto durante le stagioni a rischio (primavera ed estate) o in un momento particolare come quello che stiamo affrontando.
Si sconsiglia di fare il bagno al cane più di una sola volta al mese, a meno che non si tratti di una situazione eccezionale, poiché i lavaggi frequenti deteriorano lo strato di grasso del pelo. Nei casi in cui il cane presenti una malattia della pelle, è consigliato rivolgersi al proprio veterinario.

Si consiglia inoltre di controllare e pulire le orecchie almeno una volta alla settimana, utilizzando una garza pulita inumidita con un apposito prodotto.

Per i gatti…

Un gatto passa buona parte del suo tempo a pulirsi, quindi non c’è bisogno di lavarlo o pulirlo, a meno che l’animale non sia particolarmente sporco.

La spazzolatura è la misura igienica di base per rimuovere i peli morti e prevenire la formazione di palline di pelo nello stomaco. I gatti a pelo corto possono essere spazzolati settimanalmente, ma si consiglia di farlo quotidianamente durante la stagione della muta. Se il gatto ha il pelo lungo, l’ideale è spazzolarlo ogni giorno.

Per maggiori informazioni:
www.ultima-affinity.com

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.