Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Senza categoria
Uccelli

Nonostante il profondo affetto che ci lega ai nostri animali, spesso fatichiamo a comprenderne i comportamenti e a riconoscere, per tempo, i segnali di disagio. È per questo che Adaptil e Feliway – i brand dedicati alla serenità di cani e gatti – hanno realizzato insieme alla dottoressa Sabrina Giussani, Veterinario Esperto in Comportamento e Presidente Senior di S.I.S.C.A (Società Italiana Scienze del Comportamento Animale) due video tutorial dedicati al linguaggio del comportamento degli amici gatti e cani.

Si tratta di due video – uno per il cane e uno per il gatto – della durata di circa 10 minuti ciascuno, nei quali la dottoressa Giussani racconta, con l’ausilio di tante immagini esemplificative e in modo chiaro, sintetico e completo i segreti del comportamento e del linguaggio di cani e gatti, con suggerimenti utili per tutti i pet owner. I video sono accessibili dai siti internet www.adaptil.it (per il cane) e www.feliway.it (per il gatto).

Dalle emozioni che provano il cane e il gatto, alla loro capacità di percepire le emozioni umane ai consigli concreti per comprendere il loro linguaggio e gestire i possibili segnali di stress: questi i contenuti che la dottoressa mette a disposizione di tutti i pet parent. Si parte dalla riflessione che una buona relazione con il pet inizia, come nelle relazioni umane, con l’ascolto e l’osservazione: il volto, gli occhi, la coda, la postura, la voce – sono tutti veicoli con cui il cane e il gatto comunicano emozioni e stato d’animo.

Qualche esempio?
Un gatto è rilassato quando si osservano orecchie rilassate e portate ai lati della testa, occhi socchiusi, bocca “distesa” e rilassata, baffi normotesi, muscolatura e coda rilassata.
Un cane che tiene le orecchie all’indietro, che ha le pupille dilatate, gli occhi spalancati, la bocca contratta e aperta, corpo in tensione e la coda tesa sotto al corpo è un cane che ha paura. Il cane, ricorda la dottoressa nel tutorial, muove la coda quando prova un’emozione, sia essa positiva o negativa… non sempre, quindi, lo scodinzolio è amichevole!

Molto spesso vengono considerati dispetti alcuni comportamenti che sono invece segnali di disagio. Nel caso del gatto penso alle marcature urinarie, al leccamento eccessivo di parti del corpo fino a rimuovere il pelo, alla distruzione di oggetti o ai vocalizzi frequenti. Nel cane, penso soprattutto all’aggressività o al fatto di non riuscire a stare a casa da solo – distruggendo oggetti, abbaiando o sporcando in casa. Sono messaggi di disagio, che possono avere una causa organica, quindi una patologia fisiologica, oppure appartenere alla sfera comportamentale-emotiva” spiega la dottoressa Giussani.

Comprendere il linguaggio del cane o del gatto, un membro della famiglia a tutti gli effetti, aiuta tutta la famiglia a vivere una relazione più serena, porta a riconoscere precocemente i segnali di stress o disagio che richiedono di apportare modifiche delle abitudini quotidiane o dell’ambiente domestico o che richiedono il consiglio del veterinari.

ADAPTIL
www.adaptil.com

FELIWAY
www.feliway.com

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.