Generic selectors
Corrispondenza esatta
Cerca nei titoli
Cerca nei contenuti
Cerca nei post
Cerca nelle pagine
testimonial
Filtra per categoria
Cani & gatti
Marketing & Comunicazione
Mercato
Negozio del mese
Notizie
Personaggio
Pesci & co
Piccoli mammiferi
Rettili & anfibi
Uccelli

Wild Bird Feeding

Wild Bird Feeding è la gamma di prodotti specifici per gli uccellini in libertà.
Uno dei pezzi forte della gamma sono le Fat Balls (palle di grasso), formulate con una speciale ricetta a base di grassi, farine e semi, il tutto compresso e racchiuso all’interno di apposite retine da appendere agli alberi o da inserire nei dispenser. Le Fat Balls sono disponibili in diversi formati e confezioni: in cartoni da 100 palle confezionate singolarmente, in pratici pacchetti da 6 e in secchielli da 30 palle. Sono vendute anche in combinazione con arachidi e semi di girasole. Party Mix è invece offerto nel pacchetto da 4 pezzi (di cui 2 palle di grasso, una retina di semi di girasole e una di arachidi sgusciate) e nel secchiello da 30 pezzi (20 palle, 5 retine di semi e 5 retine di arachidi).

La gamma propone inoltre Four Seasons Seed Mix (una miscela di semi adatta alle quattro stagioni), Peanuts (arachidi sgusciate) e Sunflower Seeds, gustosi semi di girasole per attirare un’ampia varietà di uccelli nel proprio giardino o balcone. Per l’inverno che si avvicina, Wild Bird Feeding presenta ora Paté Winter: un giusto equilibrio tra semi e pastoncino arricchito da frutta e gamberetti per un apporto di proteine e grassi adeguato alla stagione fredda.

Semi e paté per vederli da vicino

Con la linea Wild Bird Feeding, Pinny Pet si pone un duplice obiettivo: sostentare gli uccelli in libertà e favorire l’avvicinamento a un angolo di natura in modo da permettere ad adulti e bambini di avvicinare volatili che altrimenti non si potrebbero osservare e conoscere. È un vero piacere mostrare a un bambino un passerotto, un pettirosso, un merlo, una cinciallegra… o uno dei tanti uccelli indigeni che popolano i nostri cieli!

Purtroppo, con la progressiva urbanizzazione e il conseguente inquinamento, questi simpatici volatili fanno sempre più fatica a reperire le risorse alimentari per il loro sostentamento. Non è un caso, infatti, che tendano ad avvicinarsi maggiormente all’uomo nel periodo invernale, quando in natura il cibo scarseggia ancor di più. Il freddo stringe tutto in una morsa e per gli uccelli che non migrano altrove trovare di che nutrirsi diventa ogni giorno una scommessa. Offrire cibo sano e adatto alle loro esigenze rappresenta un modo per attirarli, osservarli da vicino e poter interagire con loro.

Chi possiede un giardino parte avvantaggiato, ma anche un terrazzo o un balcone possono andar bene. Il processo di avvicinamento dei pennuti a queste strutture avviene in modo graduale: dapprima si aggirano nei dintorni con circospezione poi, presa confidenza e appurato che non vi sono pericoli, diventano frequentatori abituali.

PINETA ZOOTECNICI SAS
www.pinnypet.com, info@pinetazootecnici.com

Inserisci un commento